X
E-Commerce

Avviare un attività con il dropshipping

3 ottobre 2015 0

3Ciao, oggi scrivo questo articolo per dare un opportunità di business a tante persone che hanno voglia di fare ma che incappano sempre e solo in network marketing. Si hai capito bene sto parlando male del network marketing, ora non me ne vogliano tutte le persone che ci fanno business e magari ci guadagnano anche (premetto che ho conosciuto sia persone che ci guadagnano che persone che non ci guadagnano) ma sinceramente mi sono un po’ stancato di ricevere chiamate da conoscenti che si sono appena “messi in proprio” con il network marketing. Tra l’altro il network marketing è una campagna di marketing fatta da un’azienda e i “distributori” sono le “pedine”. Un po’ come in una campagna di social media marketing sono i follower. Pensateci bene.

Comunque detto un po’ quello che penso del network marketing quello su cui mi voglio realmente concentrare è un’opportunità che ritengo molto valida: il dropshipping.

Per chi non lo conoscesse il dropshipping è una forma di “conto vendita” 2.0 in che modo? Vi faccio un esempio chiaro:

Prendete un produttore di sedie e proponetegli di vendere le sue sedie attraverso internet, lui dirà “ok si.. ma quanto mi costa?” rispondetegli nulla, faccio tutto io, ti creo un e-commerce dove vendo i tuoi prodotti,  all’acquisto il pagamento sarà anticipato quindi io ti giro l’ordine e i soldi in anticipo e tu dal tuo magazzino spedisci o meglio prepari i prodotti per il corriere che passerà a ritirarli ( il corriere lo pago io ). A questo punto la sua domanda sarà: “ok dove sta la gabola?” oppure “si e tu dove ci guadagni” perfetto il vostro guadagno sarà su una provvigione data dalle vendite, ovvero se la sedia è sul mercato ad un prezzo di 100 euro (parlo di prezzo di mercato perché al povero produttore non potete bruciargli tutti i distributori vendendo online i prodotti al prezzo di fabbrica) probabilmente il produttore la vende a 40/50€ alla propria rete vendita, perfetto voi la venderete online al prezzo di 100 € trattenendovi una bella percentuale ad esempio il 30% di commissioni. Facendo un paio di conti al produttore vanno 70 € a voi 30€.

N.B. Quando fate questo ragionamento considerate sempre che il produttore è abituato a ragionare iva esclusa e voi state ragionando a iva inclusa.

Ok questo è quello che ritengo il miglior business che crea delle rendite passive (una volta creato il sistema, l’e-commerce vende e il produttore spedisce… voi amministrate tutto e basta).

Perfetto adesso starete pensando, dove poter trovare produttori e come fare per creare questo e-commerce. Ottimo ti do un paio di consigli:

  1. Non cercare produttori o rivenditori che già fanno dropshipping – questo perché probabilmente i prodotti che ti faranno vendere saranno gli stessi che faranno vendere ad altri e-commerce. Quindi cerca produttori che non sappiano cosa sia il dropshipping e fai un contratto con loro di esclusiva. (ricordati che comunque si beccano delle vendite senza tirare fuori un euro…)
  2. Una volta trovato il produttore verificate se valga la pena o meno aprire un e-commerce che venda questi prodotti. Per capirlo al meglio ho scritto questo articolo che ti può aiutare: Aprire un ecommerce, quando conviene?
  3. Non ti improvvisare programmatore o esperto di vendita online. Anche se per una vita hai fatto l’agente di commercio, internet ha altre regole diverse da quelle che conosci. Affidati ad esperti almeno nell’impostazione del tuo business.

Bene spero di averti dato qualche spunto importante.

Buona giornata

There are 0 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *